Acquisto di beni da privati da parte di aziende, si può? Ma non ho la fattura?
home negozio shop negozio Mercatopoli Pessano Con Bornago
dove siamo:
Via G. Marconi, 4
Pessano con Bornago (MI)
Tel. 02 87196537
pessanoconbornago@mercatopoli.it
pessanoconbornago.mercatopoli.it
LUN Chiuso
MAR 10:00 12:30-15:00 19:00
MER 10:00 12:30-15:00 19:00
GIO 10:00 12:30-15:00 19:00
VEN 10:00 12:30-15:00 19:00
SAB 10:00 12:30-15:00 19:00
DOM 15:00 19:00
RITIRO DELLA MERCE

ABBIGLIAMENTO:    abiti-calzature-borse (di stagione) -cinture-pelletteria, tessile e bigiotteria
martedì e mercoledì, ritiro libero (senza appuntamento) dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15.30 alle 18:00 nell'orario estivo e dalle 15:00 alle 18:00 nell'orario invernale.

Giovedì e venerdì ritiro su appuntamento.
Sabato mattina ritiro su appuntamento.
Per l'abbigliamento si possono portare massimo 20 articoli.

OGGETTISTICA:                     
(tutto ciò che non riguarda l'abbigliamento, sempre inerente alla stagione)
Da martedì a venerdi, ritiro libero (senza appuntamento) dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15.30 alle 18:00 nell'orario estivo e dalle 15:00 alle 18:00 nell'orario invernale.
Sabato mattina ritiro su appuntamento.
Per l'oggettistica si possono portare massimo 30 articoli.

CLICCA QUI PER UNA TABELLA SINOTTICA

Vi ricordiamo che siamo aperti tutte le domeniche pomeriggio! Dalle 15:00 alle 19:00, ma non effettuiamo alcun ritiro.






Acconsento al trattamento dei dati personali







NewsLetter
Mercatopoli

Da oggi, puo ricevere, nella tua e-mail tutte le notizie di Mercatopoli!
Il tuo nome:
Il tuo cognome:
La tua e-mail:
Acconsento al trattamento dati

ACQUISTO DI BENI DA PRIVATI DA PARTE DI AZIENDE, SI PUO'?
Mercatopoli Pessano Con Bornago
Giovedì 24 Novembre 2016


Sfatiamo un mito e facciamo un po’ di chiarezza, perché nella testa di numerosi imprenditori (e non di rado anche in quella di qualche luminare di economia aziendale) vi è il tarlo mentale che non si possano acquistare beni da utilizzare in ambito lavorativo/professionale, se questi venissero acquistati da soggetti non in grado di emettere una fattura, ovvero da soggetti privati.

NIENTE DI PIU' FALSO !!!

Le aziende, i professionisti, gli artigiani e chiunque eserciti un attività d'impresa, potrebbe risparmiare molto denaro acquistando dei beni usati da utilizzare in azienda, anche se questi siano ceduti da soggetti privati e quindi impossibilitati ad emettere una fattura.

Quanti privati potrebbero vendere dei beni che sono normalmente utilizzati anche in un azienda?

Pensiamo ad esempio ad una scrivania, una libreria, delle scaffalature utilizzate nel garage che non servono più ma potrebbero essere ben impiegate anche presso un piccolo laboratorio, basta girare il nostro negozio per trovare tanti oggetti che sono presenti anche in un ufficio, un condizionatore con ruote, un piccolo frigorifero, una lampada ecc.... perché quindi privarsi della possibilità di risparmiare specie in un momento congiunturale come quello che stiamo passando?

Nella testa di molti, vi è il sinonimo, NIENTE FATTURA=NON LO POSSO SCARICARE, si perchè in gergo la parola "scaricare" ha oramai impropriamente preso il sopravvento.

Ma chi lo ha detto? e dove sta scritto che per "scaricare" sia necessaria la "FATTURA" ? 

L'importante è che l'acquisto sia certo e dimostrabile e nel caso dell'acquisto da un soggetto privato può essere sostituito da una dichiarazione che è a tutti gli effetti equipollente, esso dovrà riportare le generalità complete del soggetto privato che cede e vende, il suo codice fiscale, la descrizione dell'oggetto/bene che viene ceduto, il prezzo di cessione e naturalmente i dati comprensivi di partita iva del soggetto acquirente.

Si dovrà inoltre indicare che l'operazione non è soggetta ad I.V.A. ai sensi degli art. 1,2,4 e 5 del D.P.R. 633/1972.

Il documento dovrà essere firmato e datato da colui che cede il bene.

Vi è inoltre un ulteriore piccola incombenza che a fatica si riesce a capire, ma che così è ovvero l'applicazione di una marca da bollo ma solo se l'importo totale del documento supera € 77,47 (ex 150mila lire) andrà apposta sul documento una marca da bollo reperibile in qualsiasi tabaccheria autorizzata di € 1,81 € 2.00 a decorrere dal 27-06-2013 e andrà annullata con un semplice colpo di penna (anche se ad onor del vero una volta applicata sarebbe impossibile staccarla perchè si spaccherebbe in tati pezzettini.)

In buona sostanza non vi è alcuna legge ne disposizione che vieta l'acquisto di beni che andranno a far parte del compendio aziendale se questi sono acquistati da un soggetto non in grado di emettere una fattura, purché l'acquisto sia provato e certo, a tal proposito si dovranno seguire le regole e le leggi in vigore sulla limitazione all'uso del contante, quindi in caso il valore d'acquisto superi l'importo stabilito come limitativo (attualmente € 2.999,00) è bene che il pagamento avvenga attraverso un mezzo tracciabile come ad esempio un assegno o un bonifico bancario.

E le tasse? Non è che se vendo la mia libreria usata poi l'Agenzia delle entrate mi viene a cercare per farmi pagare le tasse?

Verrebbe da rispondere che in questo paese può capitare di tutto, tuttavia la risposta è NO, infatti si tratta di una vendita occasionale da parte di un soggetto privato e come tale trattata e quindi esente da qualsiasi tassa.

Ma quindi io imprenditore perdo la possibilità di detrarre l'IVA ?

L'attento lettore avrà notato che nell'esempio sopra riportato l'IVA non è applicata, quindi non verrà portata in detrazione semplicemente perché non la si è pagata, o meglio è già stata pagata dal soggetto privato che aveva acquistato il bene e quindi il suo fine ultimo di tassa che colpisce il consumatore finale è già stato raggiunto.

Ma lo potrò detrarre/dedurre dagli acquisti effettuati e metterlo in ammortamento?

Certo che si, esattamente come qualsiasi altro bene, ovviamente dovrà seguire le leggi e i regolamenti vigenti, ma a questo penserà il commercialista, sapete quella persona di cui le aziende Italiane non possono fare a meno data la complessità delle nostre leggi... ecco proprio quello!

E come la mettiamo se poi quel bene io lo volessi rivendere? Haaaaa furbetto, vuoi venire al Mercatopoli a cercare affari per il tuo business… magari vuoi comprare un vecchio mobile da sistemare e poi rivendere? Si può fare anche quello, ma rivolgetevi al vostro commercialista….

Sperando di essere stato utile ai numerosi clienti che a volte sono anche piccoli imprenditori che frequentano il nostro negozio.

Cordialmente.

DoMi



Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!



Giovedì 04 Gennaio 2018
Apertura 6 gennaio
Lunedì 30 Ottobre 2017
ABBIGLIAMENTEO riduzione del numero di capi visionabili
Venerdì 27 Ottobre 2017
Apertura 1 novembre
Rag. Soc. : Nuvit S.r.l. - P. IVA : 07887560964
R.E.A.: MI-1988354 - Registro Imprese:
Sede operativa: Via G. Marconi, 4 - 20060, Pessano con Bornago (MI)
Telefono: 02 87196537 - E-Mail: pessanoconbornago@mercatopoli.it